Presso la sede del  Circolo della Musica di Bologna in via Valleverde 33 a Rastignano (BO) è attiva una sala per registrazioni di musica pianistica e da camera dotata di  pianoforti a coda  Yamaha C7 Disklavier pro Mark IVBosendorfer.


1) Registrazione audio digitale con un tecnico specializzato autorizzato Steinway
Un tecnico specializzato autorizzato Steinway (che ha già collaborato con pianisti di fama internazionale quali G. Sokolov,  A. Hewitt, H. Grimaud, G. Allevi per Steinway e per Yamaha con C. Corea. M. J. Pires. M. Campanella e S. Bollani ) sarà presente per tutta la durata della sessione, sia per l’accordatura, l’intonazione  e la messa a punto del pianoforte, che per la registrazione e per l’editing. Con il pianoforte Yamaha C7 Disklavier pro Mark IV (il pianoforte Disklavier pro Mark IV  è un normale pianoforte  da concerto acustico a cui sono stati collegati sensori che registrano il movimento dei tasti e dei pedali, mediante un sistema complesso ideato dalla Yamaha) esiste anche una possibilità di registrazione diversa  oltre quella tradizionale, che consiste nel registrare e correggere eventuali imperfezioni facendo  tagli e unioni tra diverse registrazioni dello stesso brano. Esiste cioè la possibilità di registrazione e di editing anche via midi: i sensori applicati al pianoforte  trasmettono al computer l’esecuzione in standard midi. Questo permette, per esempio, di correggere facilmente le note sbagliate direttamente con un programma di editing. Successivamente, quando l’esecuzione è soddisfacente, il pianoforte viene fatto risuonare (si vedranno i tasti e i pedali muoversi come se fossero azionati da un fantasma!) e viene effettuata la registrazione in modo tradizionale con i microfoni. Altri vantaggi legati a questo tipo di registrazione sono dovuti all’eliminazione di tutti i rumori esterni inutili che possono entrare nella registrazione come i respiri, i canticchiamenti, il rumore delle dita sui tasti, il rumore del seggiolino che scricchiola ecc… Inoltre, nel caso in cui  il pianoforte si fosse scordato durante la registrazione, col metodo  tradizionale bisognerebbe ripetere la registrazione. Con il Disklavier basterà accordare di nuovo il pianoforte,  farlo risuonare (senza rifare l’esecuzione) e quindi registrare un nuovo take della medesima esecuzione.

COSTI:

  • Primo turno di tre ore * (dalle 10 alle 13):   300 euro
  • (*il pianoforte viene fornito già accordato)
  • Secondo turno, nella stessa giornata, di tre ore   (dalle 14,30 alle 17,30):   300 euro
  • Terzo turno, nella stessa giornata, di tre ore        (dalle 19 alle 22):   300 euro
E’ possibile usare il terzo turno per il montaggio e l’editing, in modo da ottenere , alla fine della giornata, il cd audio finito)
Prima di registrare il cd audio, una volta finito l’editing,  il pianoforte dovrà essere accordato di nuovo : l’accordatura avrà un costo di 100 euro.
E’ previsto uno sconto del 20% dal secondo giorno di lavorazione.
Software per registrazione:  Audio/Midi/Editing : Apple Logic Pro
Scheda audio : Apogee Ensemble
Microfoni NEUMANN U 87  e AKG C 414 limited
Monitor Yamaha


2) Registrazione audio digitale con l’ausilio di un tecnico del suono specializzato
Uso del pianoforte (Yamaha C5 o Bosendorfer) e della sala con l’ assistenza di un tecnico del suono qualificato presente durante le fasi di registrazione :
75 euro all’ora (minimo 4 ore)
Software per registrazione:  Audio/Midi/Editing :  ProTools
Scheda audio : M-Audio Fireware 1814
Microfoni  AKG  C 414 e AKG C 2000 B
Monitor Yamaha


3) Registrazione audio digitale senza  l’ausilio di un tecnico del suono specializzato
Uso del pianoforte (Yamaha C5 o Bosendorfer) e della sala senza l’assistenza di un tecnico del suono: 60 euro all’ora (minimo 4 ore)
Scheda audio : Zoom H4n Handy Recorder
Microfoni   AKG C 2000 B


PER CONTATTI: M° Sandro Baldi (circolodellamusica@alice.it)
Tel 051742343  3355359064